Castelronda 2017

Castelronda 2017

Un divertente viaggio nel passato – Visite guidate, spettacoli medievali ed emozioni per grandi e piccoli nei castelli piú belli della conca bolzanina.

L’anno dei cammini si è appena concluso, ma il fascino della vacanza slow in mezzo alla natura continua ad essere vincente. Sulla scia di questo successo, la provincia di Bolzano ha aperto un nuovo sentiero che unisce trakking, natura e cultura. Si chiama Castelronda e collega il capoluogo altoatesino con Terlano, passando per i castelli Roncolo, Rafenstein, Greifenstein, Helfenberg e Neuhaus.

In tutto 15 chilometri, percorribili in singoli step dalla primavera fino all’autunno inoltrato, adatto anche a famiglie con bambini, illustrato con una segnaletica zeppa di spunti curiosi e informazioni sulla storia e sulle leggende di ogni dimora.

Accanto al sentiero che collega i castelli aperti alle visite turistiche, una nutrita serie di antiche dimore offrono anche ospitalità: per chi, ad esempio, vuole vivere una notte da cavaliere (o dama) c’è Castel Englar, il maniero gotico meglio conservato di tutto l’Alto Adige, la cui ala ovest ospita un hotel dall’atmosfera chic, impreziosita da arredi e decorazioni d’epoca. Altre romantiche occasioni di soggiorno sono offerte da Castel Paschbach, con le sue
suite, dal fiabesco Schloss Warth, ovvero Castel Guardia, nascosto tra frutteti e vigneti, con la torre dominante l’Oltradige o dalla residenza di charme Tschindlhof, sempre nei dintorni di Appiano.

Per informazioni vedere : www.bolzano-bozen.it

Authored by: Juri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *